Haruki Murakami – Tutti i figli di Dio danzano

A Kushiro non c’era neve fresca. Quella vecchia era ammassata ai lati delle strade, gelata e sudicia, come parole destituite di senso. (pag. 13) – Però che razza di gusti! Cosa c’è di tanto divertente a fare un fuoco? – – Cosa c’è di tanto divertente nei Pearl Jam? Fanno solo un gran casino –…

Continua a leggere