Scomunicata – Marzia Scala

Sola. Consapevolmente, intimamente, volutamente con l’unica compagnia di me stessa. Ero partita per alleviare il dolore, per guarire quella ferita che non accennava a rimarginarsi. Così, di colpo. Come avevo sempre saputo, mi misi su un aereo e me ne andai vagabondando per il mondo sperando di svuotarmi le pesanti tasche da tutta quell’ira, gettando…

Continua a leggere