Diary Keeper 6 – Aggiornamenti

Un altro anno passato. Un altro anno pieno di cose, persone, avvenimenti.

1b6

Dunque. Alla fine dopo tante tribolazioni sono riuscita ad andarmene di casa a Maggio. Da sola, senza il mio amico e senza (dolore dolore dolore) il cane. Sì perché dopo mesi e mesi di tentennamenti l’altra persona ha dichiarato (in maniera del tutto legittima) di non sentirsi pronta, quindi mi sono vista costretta a lasciar prendere l’idea del cucciolo (che poi è diventato un metalupo). Ho vissuto da Maggio fino a Dicembre in centro città, proprio in Piazza Duomo. Magnifico, essere indipendenti, poter decidere se, quando e cosa mangiare, senza nessuno che ti viene a fare mille domande ca***. Però anche questa avvenuta è terminata nel momento in cui ho preso un’altra grande decisione. Partire e lasciare l’Italia. Ma procediamo con calma.

Quest’estate sono stata due settimane in Francia con i miei zii. Un viaggio totalmente in macchina, come piacciono a me (-anche se amo di più i treni NDA). Al momento del rientro non riuscivo a non pensare a quale altro posto visitare. Solitamente non faccio troppo caso a questo pensiero, mi capita ogni volta che torno a casa. Ma quest’anno era diverso. Non volevo tornare alla mia solita vita noiosa e grigia, volevo vedere altro, mangiare altro, conoscere altro, non volevo fermarmi. Quindi, in un impeto di incoscienza e disperazione, ho iniziato ad architettare la mia fuga con un’amica. Abbiamo deciso di andare a vivere in Scozia per un mese. Sì, un mese. Dopo il quale lei tornerà in Italia ed io… chi lo sa! Lascio ogni opzione aperta, perché tanto a pianificare sono na ciofeca. L’idea sarebbe quella di partire, trovare lavoretti occasioni e continuare a viaggiare. Non è che in casa siano molto convinti, ma quando mai?! Non pensavano nemmeno che me ne sarei andata di casa…

Ad ogni modo, vorrei che viaggiare diventasse la mia vita, il mio lavoro, il mio mondo. La mia vita, per come la sto vivendo, mi sta passando sotto gli occhi con acqua e francamente mi sono rotta un po’ le scatole di starla li a guardare. Voglio buttarmici dentro ed essere libera e felice. Chi lo sa diario, magari l’anno prossimo questo report te lo scriverò da una sperduta località nel nord dell’Europa o da qualche altro angolo del mondo… Dopotutto, perché darsi dei limiti quando il mondo non ha confini?

p.s. Sì, i miei capelli sono verdi. Fa parte dell’imprevedibilità.

14/12/2017

3
Nox 🌌
Annunci