Il Serpente dell’Essex – Sarah Perry

Non c’è niente da temere nelle acque del Blackwater, niente che debba indurlo a pentirsi: è stato solo un momento di confusione in mezzo all’oscurità, causato forse dal troppo alcol. L’acqua sale, gli viene incontro, ed è di nuovo la sua compagna di sempre; per averne la prova si avvicina, si bagna gli stivali, tende…

Continua a leggere

Mercurio Loi – La Testa di Pasquino

Lo so, ti stai chiedendo… cos’è la poesia? Io la risposta proprio non la conosco… eppure è la mia vita. La poesia è un luogo diverso dal nostro, questo pensavo un tempo… Poi invece mi son convinto che trasfigura il luogo in cui siamo. Può quindi far vedere le cose da un altro punto di…

Continua a leggere

Mangeresti un Vegano? – Natan Feltrin & Selene Feltrin

Che cos’è l’antropocentrismo? Personalmente, credo si tratti “semplicemente” di una malattia osculare altamente contagiosa tra gli individui della specie Homo Sapiens, ma pericolosa principalmente per gli altri abitanti della biosfera terrestre. Da quanto tempo l’essere umano necessiterebbe delle cure di un bravo oculista? Probabilmente il momento in cui tale malattia è stata contratta si è perso…

Continua a leggere

Emily Dickinson – Poesia

Alla parola “fuga” Mi si accelera il sangue, Un’improvvisa attesa Quasi in volo mi tende!   Se apprendo d’ampie carceri Infrante dai soldati, Mi aggrappo alle mie sbarre Come un fanciullo – sempre Per ricadere vinta! (c. 1859)  

Continua a leggere

Petrarca – Canzoniere

Benedetto sia il giorno, e il mese, e l’anno e la stagione, il tempo e l’ora, e’l punto, e’l paese, e’ loco ov’io fui giunto da duo begli occhi, che legato m’hanno; e benedetto il primo dolce affanno ch’i’ ebbi ad esser con Amor congiunto, e l’arco, e le saette ond’i’ fui punto, e le…

Continua a leggere

Il Saggiatore – Galileo Galilei

Io non ho mai potuto intendere, Illustrissimo Signore, onde sia nato che tutto quello che de’ miei studi, per aggredire o servire altrui, m’è convenuto mettere in pubblico, abbia incontrato in molti una certa animosità in detrarre, defraudare e vilipendere quel poco di pregio che, se non per l’opera, almeno per l’intenzion mia m’era creduto…

Continua a leggere

Praga Magica – Angelo Maria Ripellino

Benché sia una variante del Wanderer caro ai romantici, il pellegrino, che così spesso riappare nel mondo notturno del poeta Karel Hynek Macha, ha tuttavia una sua ambiguità e incrinatura praghese. Attratto dalle lontananze, incalzato dal desiderio di andare sempre più avanti, discorre maltriti sentieri, serragli di scoscese montagne, ma non giungerà mai alla meta.…

Continua a leggere

Azazil – Youssef Ziedan

Lascerò questa superficie bianca, forse dopo di me verrà qualcuno che la riempirà. Ora farò un sonnellino, poi mi sveglierò prima dell’alba, metterò le pergamene in questo scrigno e lo nasconderò nella terra sotto il grande blocco di pietra che sta accanto al portale del monastero. Con esso seppellirò la paura che ho ereditato e…

Continua a leggere

Of Wolves and Men – Barry Lopez

Fuori dall’orizzonte visivo di Ericsson, sotto la volta meridionale, a sud della Bilancia e dello Scorpione, vi era una costellazione di 159 stelle. In Europa era nota come La Bestia o L’Animale Selvaggio, mentre gli assiri la chiamavano la costellazione della Bestia della Morte, e la sua stella più lucente era La Stella dei Padri…

Continua a leggere

The Mind of the Traveler – Eric J. Leed

Alla base del viaggio vi è spesso un desiderio di mutamento esistenziale. Viaggiare è espiazione di una colpa, iniziazione, accrescimento culturale, esperienza: “La radice indoeuropea della paola esperienza è per, che è stato interpretato come tentare, mettere alla prova, rischiare, connotazioni che persistono nella paola pericolo. Le più antiche connotazioni di prova di per compaiono nei termini latini per l’esperienza: experior, experimentum. Questa concezione dell’esperienza come…

Continua a leggere