Poirot e la strage degli innocenti – Agatha Christie

In un appartamento di Londra squillò il telefono. Il proprietario dell’appartamento, Hercule Poirot, si agitò nella sua poltrona. Era profondamente deluso. Prima ancora di rispondere, conosceva il messaggio che quella telefonata gli avrebbe portato. Il suo amico Solly, col quale avrebbe dovuto trascorrere la serata, riprendendo la loro inesauribile discussione sull’identità dell’assassino nel caso del delitto commesso nei bagni pubblici di Canning Road, lo chiamava per dirgli che non poteva venire.

[…]

“Ha telefonato il signor Solomon Levy, signore.”

“Ah, sì” disse Hercule Poirot.

“Il signor Levy è molto dispiaciuto di non potervi raggiungere, questa sera. Ha una brutta influenza e si è dovuto mettere a letto.”

pag. 16

TITOLO: Poirot e la strage degli innocenti4729-poirot-e-la-strage-degli-innocenti

AUTORE: Agatha Christie

TRADUTTORE: Tina Honsel

EDITORE: Oscar Mondadori

PAGINE: 188

A proposito di Agatha Christie, oggi è l’anniversario della sua morte avvenuta il 12 Gennaio del 1976. La regina del crimine ci lasciava in eredità una collezione di romanzi e racconti vastissima.

Quest’anno ho deciso di prendere parte alla #ReadChristie2019 una challenge creata dalla Agatha Christie Limited: 12 mesi, 12 libri divisi fra 12 temi diversi, all’insegna della scoperta (o ri-scoperta) di un’autrice unica. Ringrazio tantissimo i ragazzi di Radical Ging per avermi fatto scoprire l’associazione e questa bellissima iniziativa. Andate sul loro blog per scaricarvi il PDF della cartolina con le istruzioni per questa reading challenge.