Emily Dickinson – Poesia

Alla parola “fuga”

Mi si accelera il sangue,

Un’improvvisa attesa

Quasi in volo mi tende!

 

Se apprendo d’ampie carceri

Infrante dai soldati,

Mi aggrappo alle mie sbarre

Come un fanciullo – sempre

Per ricadere vinta!

(c. 1859)

escape

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...