L’inventore di se stesso – Enrico Palandri

[…] lei non voleva essere la donna della vita di nessuno. Le piaceva non mangiare mai a casa, che non ci fossero consuetudini, perché la vita era troppo ricca e stramba per costruirle.

TITOLO: L’inventore di Se Steso b08193-I88G4KEB

AUTORE: Enrico Palandri

EDITORE: ROMANZO BOMPIANI

PAGINE: 156

COSTO: 15,00€

 

 

 

 

Gregorio Licudis raggiunge in ospedale il figlio e la nuora che hanno appena avuto un bambino e chiede che venga chiamato con il suo nome, un nome che viene da molto lontano.
La devozione ossessiva che l’anziano professore tributa agli antenati – un casato scomparso, una lunga lista di principi, ministri, ammiragli della Serenissima – diventa il basso continuo di una vicenda che parla di famiglie, di nobiltà antica e denaro recente, di vigne e vini, di una Venezia e un Oriente leggendari.
E mentre il figlio ripercorre a ritroso le vie degli antichi commerci misurando i suoi viaggi su quelli dell’avo Gianrico – precettore di Pietro il Grande – nella vita del padre s’insinua Alexandra, appena arrivata dall’ex Unione Sovietica. Bellissima e remota, la donna riesce in breve a disegnarsi con ferina naturalezza un ruolo decisivo tra le icone, i samovar e i tappeti di casa. Un’altra scheggia dell’Est in una storia veneziana che ha il suo degno epilogo a Pietroburgo, nella semplice verità di un esercizio d’amore.

Annunci