Pétronille – Amélie Nothomb

L’ebrezza non si improvvisa. Rientra nel campo dell’arte, che esige talento e cura. Bere a caso non porta da nessuna parte.

Se la prima sbornia il più delle volte ha del miracoloso, dipende unicamente dalla nota fortuna del principiante: situazione che, per definizione, non si ripeterà.

pag. 7

TITOLO: Pétronille image_book

AUTORE: Amélie Nothomb

TRADUTTORE: Monica Capuani

EDITORE: Voland

PAGINE: 128

COSTO: 14€

“Alla prima occhiata, la trovai così giovane che la scambiai per un ragazzino di quindici anni.”

La storia di un’amicizia e di una passione. L’amicizia è quella fra due scrittrici, una già affermata e idolatrata dal pubblico e l’altra geniale ma esordiente all’inizio della narrazione: Amélie Nothomb e Pétronille Fanto. Il racconto scandisce i momenti più bizzarri di questo inusuale legame che prende forma e consistenza fra libri, librerie, letteratura e indimenticabili bevute. A unire le due donne infatti, oltre alla scrittura, c’è anche la comune passione per lo champagne.